ARPA Lombardia

Laboratori

La rete ARPA dei laboratori

Dove siamo

Operiamo attualmente in 7 sedi diverse, ma è in corso una evoluzione che porterà nel breve-medio termine alla costituzione di due sole sedi laboratoristiche, in sedi ristrutturate e rinnovate dotate di alta ed altissima tecnologia.
Qualche numero sulla nostra attività: analizziamo ogni anno oltre 30000 campioni (di acqua, terreno, rifiuti, gas) prelevati su tutto il territorio regionale nei quali, in totale, vengono determinati oltre seicentomila parametri.
Ad esempio si analizzano:

  • le acque di fiumi e laghi per monitorarne lo stato di salute;
  • le acque delle sorgenti e dei pozzi profondi;
  • le acque reflue da depurazione;
  • i terreni, le acque di falda ed i gas interstiziali (soil gas) di siti dove è in corso/o si valuta/o è chiusa una attività di indagine/bonifica;
  • i rifiuti provenienti da attività produttive;
  • le emissioni gassose di impianti;
  • l’aria urbana.

Alcune attività analitiche sono soggette a fatturazione in base al Tariffario in vigore.

ARPA inoltre partecipa a progetti speciali in convenzione con altri Enti, su specifici argomenti (esempio: residui di agrofarmaci, accertamenti su discariche, caratterizzazione di aree di bonifica di interesse nazionale, etc.)

Le analisi sono di tipo: chimico, ecotossicologico, microbiologico, fisico.

La dotazione tecnologica necessaria per svolgere queste attività è rilevante, e comprende strumenti di altissima tecnologia quali: linee analitiche di spettrometria di massa ad alta risoluzione per diossine e PCB, gas cromatografia e cromatografia liquida con rivelatori di massa triplo quadrupolo per microcontaminanti organici in tracce, microscopi elettronici a scansione  per determinazione fibre di amianto, spettrometri ad emissione atomica per analisi dei metalli etc.

Alle attività di routine/controllo si affiancano le attività scientifiche, che si esplicitano mediante:

  • Le attività del gruppo TeSA (Team Supporto Accreditamento) che ha lo scopo di tenere sotto controllo, sviluppare e migliorare i metodi analitici in uso e la loro corretta applicazione da parte del personale, in modo da garantire una Qualità delle prestazioni laboratoristiche elevata e conforme alle Norme internazionali. A novembre 2016 le prove già accreditate sono 84.
  • Le pubblicazioni e gli interventi in convegni (21 pubblicazioni e 15 interventi dal 2014 ad oggi).
  • La gestione di circuiti di controllo interni od esterni.
  • La collaborazione con UNICHIM.
twitter youtube