Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale

RIR

Passa a livello superiore
Accesso
sei in: ARPA Lombardia > Imprese > RIR
RIR - Rischio di Incidente Rilevante
salta i social network collegati e vai al menu generale
Con il Decreto legislativo 26 giugno 2015 n. 105, è stata recepita la Direttiva 2012/18/UE, “Seveso III”, sul controllo del pericolo da incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale 161 del 14 luglio 2015 e supplemento ordinario n. 38).

Il decreto composto da 33 articoli e 17 allegati, è in vigore dal 29 luglio 2015.

Tra le principali novità introdotte dal D.lgs. n. 105/2015 si evidenzia:
  • il rafforzamento del ruolo di indirizzo e coordinamento espletato dal Ministero dell’ambiente. (articolo 11);
  • l’introduzione di una modulistica unificata, a livello nazionale, utilizzabile in formato elettronico per la trasmissione della notifica e delle altre informazioni da parte del gestore (allegato 5);
  • le procedure per l’attivazione del meccanismo della “deroga”, previsto dalla direttiva 2012/18/UE per le sostanze non in grado, in determinate condizioni chimico-fisiche, di generare incidenti rilevanti (articolo 4);
  • il rafforzamento del sistema dei controlli, attraverso la pianificazione e la programmazione delle ispezioni negli stabilimenti (articolo 27);
  • il rafforzamento delle misure necessarie a garantire maggiori informazioni al pubblico, nonché a permettere una più efficace partecipazione ai processi decisionali, in particolare nelle fasi di programmazione e realizzazione degli interventi nei siti in cui sono presenti stabilimenti a rischio di incidente rilevante (articoli 23-24);
  • la definizione delle tariffe per le istruttorie e i controlli (articolo 30 e allegato I);
  • l’implementazione della normativa tecnica necessaria per la sua attuazione e l’abrogazione delle norme tecniche pregresse.
ARPA Lombardia sta provvedendo ad aggiornare le procedure specifiche previste per l’attuazione di quanto contenuto nel nuovo decreto legislativo per la parte di competenza.

Stiamo provvedendo ad aggiornare il sito internet: per informazioni ed approfondimenti si riportano i link al sito del Ministero dell’Ambiente e delle tutela del Territorio e del Mare ed al sito di Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) per quanto riguarda le prime indicazioni in merito alle attività di Notifica da parte dei gestori e per un eventuale supporto agli stessi.
 
Decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105 (pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 14 luglio 2015)